[Organizzazione] Proiettore nel salone

HoX mail2hox a gmail.com
Mar 13 Ott 2009 14:30:26 CEST


Luca Zamboni ha scritto:
> 2009/10/13 HoX <mail2hox a gmail.com>:
>   
>> Ercole Carpanetto ha scritto:
>>     
>>> Stanno lavorando a un nuovo film, pare molto spettacolare: Durian
>>> (http://durian.blender.org/). Ho parlato con uno dei disegnatori e questa
>>> volta pare che adotteranno anche tecniche pittoriche associate al render di
>>> blender attraverso un mypaint...
>>> Solo che ci vorrą ancora un bel po' di tempo.
>>>       
>> Questo non l'avevo ancora visto... lo terro' d'occhio.
>>     
>>> Comunque in proporzione alla dimensione dei team dei vari film sono molto
>>> veloci: fanno uscire un film ogni 2 anni circa
>>>       
>> E' anche vero che la Pixsney (Pixar+Disney) tira fuori un film capolavoro
>> all'anno di 1 ora e mezza circa affiancato ad un corto di 5 minuti (anche
>> quello di solito e' un capolavoro), mentre loro ogni due anni ne tirano
>> fuori uno da 10 minuti che e' carino a livello tecnico, ma le storie sono
>> sempre un po' povere.
>> Che e' poi il problema della Blender... continuano a tirar fuori produzioni
>> (i 2 corti e il gioco) per far vedere che tecnicamente sono dei fighi, ma
>> non capiscono che se il prodotto non attira la gente facendo parlare di se',
>> nessuno li prende in considerazione... anche perche' le recensioni sono poi
>> negative.
>>
>> HoX (aka uno che ha prenotato "Yo Frankie!" 6 mesi prima dell'uscita
>> illudendosi che il gioco sarebbe stato bello)
>>     
>
> Viste le differenze di budget mi sembra una critica ingenerosa, scusami :)
Non sono del tutto d'accordo... personalmente avessero dedicato un po' 
piu' di tempo a curare la storia, anziche' voler solo fare vedere che 
Blender e' figo, i prodotti sarebbero stati migliori.
Prendiamo, ad esempio, "Yo Frankie!": nasce come prodotto da sviluppare 
su Crystal Space con la grafica curata tramite Blender, ma a meta' 
strada quelli di Blender decidono di fare i fighi e iniziano a lavorare 
su BGE (Blender Game Engine) e il prodotto finale e' un gioco buggato 
che gira su due engine diversi (spetta al giocatore scegliere quale), 
composto da pochi livelli slegati tra loro e di conseguenza senza uno 
straccio di storia che possa ricondurre a Big Buck Bunny (persino il 
co-protagonista e' stato inventato ex-novo anziche' usare uno dei due 
"scagnozzi" di Frankie). Tutto cio' secondo me deriva dalla scelta di 
far vedere la qualita' di Blender, anziche' voler produrre un gioco 
realmente valido. Se qualcuno mi chiedesse ora se esistono giochi belli 
per Linux gli porterei a titolo d'esempio Penumbra ( d1s4st3r docet! ), 
Sauerbraten, Tee Worlds e altri, ma non certamente Yo Frankie.
E come me molti altri farebbero lo stesso, con la spiacevole conseguenza 
di affossare il gioco e tutti i suoi buoni propositi.
Lo stesso vale per i due corti, molto belli graficamente, ma privi di 
una storia che spinga la gente a volerne parlare ed a volerli 
pubblicizzare come film degni di nota.

PS: tutti i suddetti giochi, sono sviluppati con budget nullo o quasi, 
da gente che lo fa perche' vuole un bel gioco su Linux e non da gente 
che vuol solo far vedere che sa fare un gioco.

-- 
"Coltiva Linux, tanto Windows si pianta da solo" - Anonimo

"Se qualcosa puo' andar male, lo fara'" - Murphy's Law

Jabber: talk2hox a jabber.org




Maggiori informazioni sulla lista Organizzazione